Insieme

FOGLIO SETTIMANALE 01/08 - 08/08

  • Scritto da Petrello Anna
  • Visite: 29

XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - DOMENICA 1 AGOSTO 2021

«DATEVI DA FARE!»

«Datevi da fare!», ci dice oggi Gesù. È un invito a lavorare per procurarci il cibo che rimane per la vita eterna. Nel deserto del nostro quotidiano, ci viene offerta la manna, il pane della vita che è Gesù stesso, ma ci vuole pure il nostro “lavoro”. «Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato», afferma Gesù. Il nostro “lavoro”, la nostra risposta, è credere! Davvero, la fede ci procura una manna straordinaria, perché apre i nostri occhi al dono dell’Eucaristia. L’Ostia si rivela. Diviene la nostra gioia. Diviene la nostra forza. Diviene la nostra unità.

Il dono della manna nel deserto era un simbolo, un anticipo del vero pane del cielo, Gesù, il Figlio inviato dal Padre per essere a noi donato come vero nutrimento per la vita del mondo.

Foglio Settimanale

La Domenica

FOGLIO SETTIMANALE 25/07 - 01/08

  • Scritto da Petrello Anna
  • Visite: 25

XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - DOMENICA 25 LUGLIO 2021

AFFIDARE A DIO LA NOSTRA INADEGUATEZZA

Immersi come siamo in una cultura di morte, la sfida di annunciare il Vangelo – ossia di viverlo – è immane. In questo contesto, che Chiesa saremo? Una Chiesa che, come l’apostolo Filippo, misura le proprie capacità umane e tira i remi in barca? Oppure una Chiesa che riconosce la propria inadeguatezza e la consegna fiduciosamente a Gesù? E cosa avviene quando affidiamo a Gesù il poco che abbiamo?

Gesù con la merenda di un ragazzo sfama una folla numerosa. La condizione del miracolo è che tutto sia portato a lui. La sua grazia moltiplicherà il poco che abbiamo per creare un’abbondanza prima insospettabile.

Oggi si celebra la 1a Giornata mondiale dei nonni e degli anziani

Foglio Settimanale

La Domenica

FOGLIO SETTIMANALE 18/07 - 25/07

  • Scritto da Petrello Anna
  • Visite: 45

XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - DOMENICA 18 LUGLIO 2021

IL RIPOSO DELLA COMPASSIONE

«Guai ai pastori che fanno perire e disperdono il gregge del mio pascolo», così Dio ammonisce attraverso il profeta Geremìa. Dio, però, non si ferma alla minaccia e al rimprovero; la sua parola diventa sempre promessa: «Radunerò io stesso il resto delle mie pecore» (I Lettura). La promessa si attua in Gesù, il germoglio giusto che Dio promette a Israele. Marco ci parla infatti dei sentimenti con cui Gesù ha compassione delle folle, «pecore senza pastore», solitarie, disperse, proprio perché nessuno le radunava in unità. (Vangelo). Di conseguenza, la prima cosa che Gesù fa è «insegnare loro molte cose». Quella di Gesù è sempre una parola per i dispersi, una parola che convoca, raduna, crea relazioni, stabilisce legami forti.

Di fronte al dramma del popolo trascurato dai suoi pastori, Geremìa annuncia un intervento diretto di Dio nella cura del suo gregge. Donerà al popolo un vero pastore, Gesù, il figlio di Davide, che prova per il popolo la compassione di Dio.

Foglio Settimanale

La Domenica

FOGLIO SETTIMANALE 11/07 - 18/07

  • Scritto da Petrello Anna
  • Visite: 30

XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - DOMENICA 11 LUGLIO 2021

A DUE A DUE COME FRATELLI

La lettera agli Efesini ci raggiunge oggi con una notizia bella e consolante: un vero vangelo, un annuncio di gioia. All’inizio della nostra vita c’è la benedizione di Dio. C’è il suo desiderio di dire e di realizzare il nostro bene. Questa è anche la nostra vocazione: Dio ci chiama a essere, in Cristo, santi e immacolati di fronte a lui nell’amore. La santità, più che frutto del nostro impegno, è risposta al suo dono che ci precede.

L’autorità del vero profeta, come Amos, poggia sulla chiamata di Dio e non sui riconoscimenti umani. Così sarà anche per i discepoli, chiamati e inviati da Cristo per annunciare con la loro vita il regno di Dio.

Foglio Settimanale

La Domenica